Verifica impianti elettrici messa terra Roma DPR 462

VERIFICA IMPIANTI DI MESSA A TERRA:

Verifica impianti elettrici messa terra Roma DPR 462

 

Verifica impianti elettrici messa a Terrra a Roma. In seguito all'introduzione del DPR 462/01 è stato reso obbligatorio per il datore di lavoro che possiede un'azienda con almeno un dipendente, di eseguire a partire dal 23 gennaio 2002 vari tipi di verifica sugli impianti elettrici nelle sedi operative e gli ambienti di lavoro.

L'importanza di queste verifiche è molto prioritaria, in quanto nello stesso regolamento è posto l'obbligo di inviare una copia della dichiarazione di conformità all’ISPESL e alla USL di competenza del territorio entro 30 giorni dalla messa in esercizio del proprio impianto. in alternativa tale documentazione può essere trasmessa anche attraverso gli sportelli unici per le attività produttivi, ove operanti.

 

Verifica impianti elettrici messa terra Roma DPR 462

Verifica Impianti di messa a terra: Documentazione necessaria per il DPR462

La dichiarazione della verifica degli impianti di messa a terra per il DPR462 che viene fatta entro 30 giorni deve essere accompagnata anche dal modulo di trasmissione firmato dal datore di lavoro e predisposto dal ISPESL stesso tramite la sezione modulistica, allegato 12. non è necessario invece inviare gli allegati previsti dal DM 20/02/1992 che dovranno necessariamente essere conservati nel luogo di installazione dell'impianto per essere messi a disposizione dei tecnici che dovranno effettuare le periodiche verifiche o gli interventi a campione. Tali verifiche a campione sono effettuate la prima volta dai tecnici ISPESL per verificare la conformità dei dispositivi a tutte le norme vigenti in materia di protezione per gli impianti di messa a terra.

 

Per eseguire le verifiche periodiche degli impianti di messa a terra bisogna rivolgersi esclusivamente agli organismi abilitati dal ministero dello sviluppo economico oppure agli enti di USL e ARPA. nessun altro elettricista possiede l'autorizzazione per effettuare autonomamente tali verifiche,  quindi non sarà possibile richiedere l'intervento di un'eventuale elettricista di fiducia, che potrà al massimo occuparsi della genetica manutenzione degli impianti di messa a terra, senza per questo considerarsi delle verifiche periodiche vere e proprie. Il datore di lavoro deve comunque eseguire una manutenzione regolare dei propri impianti elettrici e riportare questa manutenzione all'interno di appositi registri, tutto ciò a prescindere dalle verifiche di manutenzione che possano essere effettuate secondo le norme vigenti Dello Stato

DPR 462 Modifiche degli impianti per la messa a terra degli impianti elettrici

Ogni modifica sostanziale agli impianti deve essere comunicata tempestivamente dal datore di lavoro all'azienda Usl competente del territorio e all’ISPESL, presentando una copia della dichiarazione di conformità riguardante le nuove modifiche inserite.

Per individuare le modifiche sostanziali da comunicare, è possibile consultare la voce “varie” all'interno della circolare ISPESL 12988.

In ogni caso, il datore di lavoro deve comunicare agli enti predisposti anche la cessazione dell'esercizio degli impianti.

 

Verifica Impianti di messa a terra: Documentazione necessaria per il DPR462

LINK alla Gazzetta ufficiale sul DPR 462 GAZZETTA UFFICIALE

Contattaci
Hai bisogno di aiuto? Compila il form qui in basso.
Il nome della tua Azienda
Scrivi qui la tua richiesta

IDEAL SAFE SRLS

PARTITA IVA 15667421000

Via Pier Paolo Pasolini 13 - 00065 Fiano Romano. 

 

CORSI ONLINE

Corsi sicurezza sul lavoro

Corsi privacy

Haccp

Testo unico sicurezza lavoro

METODI DI PAGAMENTO

Paypal

Mastercard

Bonifico Bancario

Postepay

Cerca